Studiare e insegnare in Giappone, via all'accordo con l'Università di Nagasaki

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Studiare e insegnare in Giappone. E' stato sottoscritto da poche settimane un accordo bilaterale con l’Università di Nagasaki che prevede uno scambio tra gli Atenei del personale docente e amministrativo, degli studenti e la realizzazione di attività comuni quali progetti di ricerca, organizzazione di seminari e workshop.

L’Università della Campania Luig Vanvitelli ha bandito quest’anno 36 borse di studio per consentire ai suoi studenti di fare una esperienza di mobilità internazionale presso atenei extra europei con i quali sono stati sottoscritti degli accordi. Le selezioni sono ancora in corso e daranno la possibilità a un massimo di 5 studenti che lo sceglieranno di studiare – tra le altre – presso l’Università di Nagasaki per un periodo di 6 mesi o un anno.
In virtù di questo accordo, il Dipartimento di Psicologia dell’Università della Campania ha invitato Kazuyuki Shinohara del Dipartimento di Neurobiology and Behavior della School of Medicine (Università di Nagasaki) e organizzato un workshop internazionale dal titolo "Gene x Environment Interaction in Social Relationships", che si terrà il prossimo 4 maggio presso il Dipartimento di Psicologia, Aula 1, ore 10:00, Viale Ellittico 31, Caserta.

«Il workshop ha lo scopo di presentare agli studenti alcune linee di ricerca sulle quali vi è una collaborazione in corso con l’Università di Nagasaki, l’Università di Singapore e l’Università di Trento - spiega Vincenzo Paolo Senese, organizzatore scientifico dell’evento - e che evidenziano come le relazioni sociali e i legami affettivi sono il frutto dell’interazione tra caratteristiche genetiche e fattori ambientali. Grazie all’accordo sottoscritto tra i due atenei e all’impegno della nostra Università sul fronte dell’internazionalizzazione, siamo sicuri che i nostri studenti sapranno cogliere queste opportunità e interessarsi di queste linee di ricerca che hanno mostrato come solo l’integrazione tra i differenti livelli di analisi potrà fornire un quadro più chiaro dei processi che regolano il benessere individuale e relazionale».
Protagonisti della giornata scientifica saranno  Vincenzo Nigro dell’Università della Campania e responsabile del servizio di "Next Generation Sequencing" presso il “Telethon Institute” di Napoli (TIGEM), Kazuyuki Shinohara dell’Università di Nagasaki e Gianluca Esposito dell’Università di Singapore e dell’Università di Trento.

locandina

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT