Realizzare una casa innovativa e ecosostenibile, la sfida degli studenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Realizzeranno una casa innovativa ed ecosostenibile gli studenti del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli in gara per la “Solar Decathlon Middle East 2018”. Una competizione che vede solo quattro atenei italiani partecipare alla sfida internazionale d’innovazione dell’architettura per la sostenibilità che si disputerà negli Emirati Arabi Uniti, a Dubai, nel 2018.

Il Solar Decathlon è una competizione biennale promossa a partire dal 2002 dal US Department of Energy che mette a confronto 20 squadre composte da studenti universitari, supportati da un network di aziende e da ricercatori, per progettare, realizzare e gestire edifici innovativi.

Studenti e docenti delle università dovranno realizzare dei veri e propri prototipi di case, non solo per perseguire in via sperimentale l’efficienza energetica e la sostenibilità ma anche l’integrazione delle tecnologie sperimentali in nuove architetture. 

La compagine dei ventidue team selezionati, provenienti da università da tutto il mondo, è stata annunciata a Dubai in occasione della cerimonia di apertura del “World Green Economy Summit”, e competerà per vincere uno degli ambiti premi in palio per 2.6 milioni di Euro.

 I team provenienti da 15 Paesi dovranno confrontarsi nelle dieci categorie della gara che sono: architettura, ingegneria, gestione dell’energia, confort, mobilità sostenibile, funzionalità, sostenibilità, arredo e verde, comunicazione e innovazione

“Questa competizione – ha spiegato Michele Di Sivo del Dipartimento di Architettura di Pescara, coordinatore del progetto,  - è importante per  condurre gli studenti ad un uso consapevole delle tecnologie di energia rinnovabile, della gestione dell'energia e dell'edilizia sostenibile, sfidandoli a pensare in modo creativo a sviluppare soluzioni innovative”. 

L’ipotesi progettuale MEDS HAAB (Middle East Design Solutions for Haffordable, Accessible & Adaptive Buildings) proposta intende indagare soluzioni capaci di coniugare le esigenze di benessere e sostenibilità energetica - correlate alle specifiche condizioni climatiche -, con quelle, più generali di fruibilità, accessibilità e sicurezza degli ambienti abitativi. Si intende coniugare gli obiettivi di ottimizzazione dei consumi di risorse materiali ed energetiche durante l'intero ciclo di vita dell'edificio, con la fattibilità finanziaria, la flessibilità costruttiva e la fruibilità degli spazi abitativi. Particolare attenzione si pone nella scelta dei materiali e dei sistemi costruttivi, avendo cura di valorizzare le risorse locali e le caratteristiche tipologiche, tecnologiche e fisiche della tradizione costruttiva, reinterpretata in un'ottica di reversibilità dei processi realizzativi.

 progetto

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT