La città, il viaggio, il turismo, congresso dell'Associazione italiana di Storia Urbana

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dal 7 al 9 settembre 2017 si svolgerà a Napoli l’VIII Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Storia Urbana (AISU) sull’attualissimo tema delle città meta di turismo – religioso, economico, culturale, di conoscenza – ma anche luogo di incontri commerciali o scontri militari. Indagate nel loro formarsi e trasformarsi a seguito di esodi periodici, stagionali o eccezionali, le città diventano oggetto di nuove riflessioni propositive e di confronto tra i più svariati ambiti disciplinari attinenti alla storia urbana.
Napoli, simbolo di tradizione, memoria e accoglienza, sempre più all’attenzione del pubblico colto e dei media per la sua eccezionale stratificazione e per le sue straordinarie dinamiche urbane, è stata dunque individuata quale luogo ideale per lo svolgimento del Congresso dal significativo titolo “La città, il viaggio, il turismo - percezione, produzione e trasformazione”.
L’organizzazione di questa edizione del Congresso è stata condotta, per la prima volta, dalla sinergia di tre atenei, l’Università di Napoli Federico II – a cui spetta anche il coordinamento generale delle giornate di studio, affidato ai due centri interdipartimentali di ricerca BAP e CIRICE –, l’Università della Campania Luigi Vanvitelli e l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Le tre giornate di studio si svolgeranno rispettivamente nelle sedi accademiche di Corso Umberto I, via De Crecchio e via Toledo e i lavori si articoleranno in sette macrosessioni, alle quali hanno aderito oltre 670 relatori, provenienti da tutto il mondo: Italia, Spagna, Portogallo, Olanda, Inghilterra, Giappone, Brasile, Australia. Inoltre sono previste visite guidate presso importanti attrattori turistici napoletani e campani, quali il centro antico di Napoli, il complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore, l’Archivio storico del Banco di Napoli, Castel Nuovo, le Metropolitane dell’arte, Pompei, Capri. Contestualmente i tre atenei apriranno agli studiosi le porte dei loro poli museali più significativi, tra cui i ricchissimi Musei Scientifici dell’Università di Napoli Federico II e il Museo di Anatomia dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, unico al mondo nel suo genere, sito a Napoli nell’ex complesso monastico di Santa Patrizia; il Museo Storico Universitario e la straordinaria raccolta d’arte della “Collezione Pagliara” nella Cittadella dell’Università Suor Orsola Benincasa al corso Vittorio Emanuele.
A supporto di questa logica inclusiva, sono state garantite numerose borse di studio per i giovanissimi ricercatori e laureati e molti di loro riceveranno ospitalità presso la Residenza Universitaria dell’Università Suor Orsola Benincasa, così da coinvolgerli e sensibilizzarli attraverso la partecipazione diretta alle attività di gestione scientifica del Congresso.

locandina

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT