Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Siate protagonisti dell’Università” questo è il messaggio che la neoeletta direttrice del Dipartimento di Lettere e Beni culturali, la docente Maria Luisa Chirico, affida agli studenti.

Un traguardo importante raggiunto al culmine di una carriera politica lunga e proficua, tanti i progetti e le idee della Direttrice Chirico riguardo al Dipartimento: “Il Progetto per l’eccellenza che riguarda il nostro Dipartimento ha difatti concorso al conseguimento di questo risultato, perché proprio grazie a questo progetto abbiamo ritrovato unità d’intenti, abbiamo tracciato un percorso comune e scelto la direzione da prendere in questo senso. Il piano e il lavoro comune hanno infatti prodotto il primo risultato facendo del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali Local Champ di Ateneo,ossia il primo dipartimento nella classifica dei dipartimenti d’eccellenza.”

 “Il progetto d’eccellenza rappresenta una grande opportunità per il Dipartimento - continua poi la Direttrice - se il nostro programma verrà finanziato si porranno le basi per un cambiamento radicale, a partire dall’istituzione di un dottorato autonomo per tutti gli indirizzi di studio del dipartimento, per passare al potenziamento dei laboratori, incremento dell’Internazionalizzazione, coltiveremo ulteriormente e in maniera organica il rapporto con il territorio. Tutto al fine di offrire un percorso di studi di qualità che aiuti gli studenti ad entrare più agevolmente nel mondo del lavoro.”

Capacità di includere, di ascoltare e di percepire le istanze che vengono da tutte le componenti del mondo universitario questo in conclusione la Professoressa Chirico si augura di portare avanti negli anni in cui sarà in carica.

Fonte: Caserta.ZON

Articolo a cura di Margherita Tamburro studentessa in lettere del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Hanno dai 9 ai 23 anni e suoneranno per una raccolta fondi in favore di famiglie disagiate organizzata dall’Università Vanvitelli. E’ la Sonora Junior Sax, l’ensemble diretta dal Maestro Domenico Luciano, che si esibirà il giorno 7 dicembre alle ore 19.00 nella Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli alla presenza del Cardinale Crescenzio Sepe. Per consentire un’ampia adesione, la quota di partecipazione non è predeterminata, e ciascun contributo potrà essere liberamente versato sul conto dedicato dell’Ateneo aperto specificamente per l’iniziativa.

Maggiori informazioni

Locandina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Premio Euromediterraneo a Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. L’Accademia Ercolanese, che ogni anno assegna dei premi alle migliori Tesi di Dottorato di Ricerca svolte presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e presso la l’Università Vanvitelli, conferisce per la costituzione della Repubblica Internazionale dei dotti, anche un riconoscimento ad una delle personalità più illustri del Mezzogiorno d’Italia. Per la dodicesima edizione il premio sarà assegnato al Rettore dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” Paolisso.
Le ragioni alla base della decisione di assegnare quest'anno il Premio Euromediterraneo 2017 al Rettore Paolisso sono molteplici e di molteplice natura.
“Quale Rettore dell'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli – motiva l’Accademia Ercolanese - fin dall'inizio del suo mandato, si è adoperato affinché l'Ateneo, nella sua accezione più fedele di " Universitas", si consolidasse quale luogo deputato all'acquisizione di nuovi saperi e alla crescita culturale delle future generazioni. Numerose iniziative sono state intraprese al fine di consolidare sempre più il legame con il territorio a cui fortemente l'Ateneo sente di appartenere: l'aver abbandonato la denominazione "Seconda Università degli Studi di Napoli" a favore di " Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli " è stata, ad esempio, una scelta, formale nelle apparenze ma sostanziale nei contenuti, che testimonia fortemente la volontà del Rettore di onorare quel territorio della "Campania Felix" su cui maggiormente l'Ateneo insiste”.
Tra i meriti ci sono anche: aver promosso una serie di azioni finalizzate ad attrarre all'Università Vanvitelli esponenti della cultura italiana ed internazionale, le attività di ricerca poste in essere, l’impegno per avvicinare sempre più giovani al mondo accademico ed infine le azioni promosse come Presidente della Società italiana di Gerontologia e Geriatria, volte ad affrontare il complesso problema della vecchiaia anche nei suoi aspetti di ordine sociale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si terrà da lunedì 16/10/2017 a martedì 07/11/2017 il terzo e ultimo modulo del progetto Makers in Library: la biblioteca accademica per l’innovazione, la creatività, l’educazione all’eco-sostenibilità, un progetto dell’Ufficio di Biblioteca del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale con Regione Campania, AIB (Associazione Italiana Biblioteche) / Sezione Campania e CNBA (Coordinamento Nazionale Biblioteche di Architettura) -  per il “Progetto di promozione di   iniziative per lo sviluppo dei servizi all’utenza”.
Questo ultimo modulo comprende un corso di formazione teorico-pratico su eco-sostenibilità per gli studenti delle scuole secondarie. La finalità principale è promuovere nelle scuole la cultura della legalità intesa nell’accezione di “comportamenti e buone pratiche nell’ambito dell’eco-sostenibilità”. Il corso è riservato a un numero max di 60 studenti delle scuole secondarie che hanno convenzione con il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale per svolgere ore di scuola/lavoro con attività presso il Dipartimento.
Le attività programmate saranno erogate da:
Rachele Arena (Biblioteca di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA);
Sabina Martusciello (Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA);
Maria Dolores Morelli (Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA).
E’ prevista anche la collaborazione di aziende, associazioni e delle altre unità di personale in servizio la Biblioteca di Architettura e Disegno Industriale di questo Ateneo.

Tutte le attività previste si svolgeranno in 6 giornate secondo il calendario che segue:

Numero giornata di formazione Data Attività formativa
Giorno n. 1

Lunedì 16/10/2017

Partecipazione a mostra di oggetti di social design realizzati con materiale di riciclo (presso ORTO DI SAN LORENZO)
Giorni nn. 2-3

Giovedì

19/10/2017

e

Venerdì

20/10/2017

Corso di formazione biblioteca: information literacy – ricerca bibliografica su tema “ambiente” su cataloghi e banche dati. E’ prevista esercitazione su document delivery.

Visita della Materials Library UNICAMPANIA con presentazione dei materiali sostenibili presenti.

Eco-decalogo dell’utente su buone pratiche sostenibili

Giorno n. 4

Lunedì

23/10/2017

Visita di azienda ed attività laboratoriale con docenti di design / Makerspace / FAB-LAB (presso FONDAZIONE DE FELICE, Palazzo Donn’Anna – Napoli)
Giorno n. 5

Mercoledì

25/10/2017

ERGO SUN – Architettura.

Corso di formazione con la partecipazione dei CEO di aziende leader sul territorio che lavorano nell’ambito del riciclo della carta. Dimostrazione sedute di laurea.

Giorno n. 6

Martedì

07/11/2017

Laboratorio: Cartometro.

Realizzazione “cartometro” sulla corretta raccolta differenziata di carta e cartone e promozione del “cartometro” nelle scuole

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Prestigioso riconoscimento per Lucilla de Arcangelis, docente di Fisica della Materia, nominata segretaria della Commissione C3 "Fisica statistica" dell' International Union of Pure and Applied Physics  (IUPAP) per il triennio 2018-21. La IUPAP è l'organismo internazionale che sovraintende alle società nazionali di fisica con sede a Singapore (sito web iupap.org), cui aderiscono 64 paesi nel mondo. E' organizzata in 20 commissioni tematiche. La C3, riferimento dei fisici che lavorano in meccanica statistica, si occupa di coordinare e promuovere iniziative di ricerca nel campo nonché di assegnare ogni tre anni la medaglia di Boltzmann, massimo riconoscimento internazionale in meccanica statistica.

"Un successo del genere non è solo un riconoscimento personale del docente - afferma Furio Cascetta, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informazione - ma è anche un riconoscimento per il Dipartimento DIII, all’interno del quale la docente lavora e conduce le sue ricerche - e per l’Ateneo tutto".

Tra le collaborazioni internazionali della prof.ssa de Arcangelis si annoverano:
1) Prof. H.J. Herrmann, Institut fur Baustoffe, ETH, Zurich
2) Dr. Dietmar Plenz, NIH Bethesda, USA
3) Prof. Josè Soares Andrade, Universidade Federal do Ceara, Fortaleza, Brazil
4) Prof. Oren Shriki, Ben Gurion University, Beer-Shiva, Israel
Tulle le collaborazioni riguardano i sistemi complessi e lo studio delle correlazioni in segnali stocastici.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un'indagine pilota sulla prevenzione della corruzione nelle società controllate dalle pubbliche amministrazioni. Si terrà lunedì 9 ottobre, nella sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi della Campania Lugi Vanvitelli, la presentazione del corso di perfezionamento di “Strumenti e metodi per la prevenzione della corruzione”. Un percorso che mira, da un lato, a offrire il necessario e obbligatorio aggiornamento professionale ai RPC, RT e ai funzionari amministrativi, dall'altro, a fornire qualificate competenze professionali nella materia della prevenzione amministrativa della corruzione. Nel corso dell'evento saranno presentati i dati su un'indagine pilota sullo stato di attuazione della normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione nelle società controllate dalle pubbliche amministrazioni.

Nell'Aula Franciosi del Dipartimento di Giurisprudenza di S. Maria Capua Vetere interverranno Raffaele Cantone, Presidente ANAC, e Francesco Merloni, Consigliere ANAC. L'introduzione sarà a cura della coordinatrice del corso di perfezionamento Andreana Esposito, cui seguiranno gli interventi di Alberto De Chiara e Catello Maresca - Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.
A presiedere l'incontro il Pro-Rettore dell'Università degli Studi Luigi Vanvitelli prof. Enrico Minervini e il Presidente Confindustria Caserta Luigi Traettino.

"Il nostro Ateneo è molto sensibile e attento ai temi della legalità e dell’etica - ha detto Minervini - Presso la nostra Università opera un gruppo di ricerca e azione per la legalità e l’etica, di cui fanno parte studiosi interessati alle tematiche connesse alla prevenzione della corruzione e alla circolazione di una cultura della legalità e della trasparenza amministrativa.È nostro compito trasmettere competenze interdisciplinari necessarie per svolgere ricerche e attività didattico - formative in questo campo.”
Il corso di Perfezionamento in Metodi e strumenti per la prevenzione della corruzione "rappresenta il risultato di un lungo lavoro, anche di ricerca, che il Dipartimento di Giurisprudenza ha svolto con l'ANAC - ha spiegato Andreana Esposito - È il frutto di una sinergia costruttiva che si è instaurata tra il Gruppo di ricerca e azione sulla legalità e l'etica operante nel Dipartimento e il Presidente Cantone volta a realizzare diversi percorsi, formativi e di ricerca, sensibili ai temi dell'etica e della legalità nell'agire pubblico".

locandina

Cantone, inoltre, presenterà inoltre il suo nuovo libro “La corruzione spuzza”. Scegliendo le parole di Papa Francesco come titolo del suo libro, Cantone fa il punto su quali siano gli effetti concreti sulla vita quotidiana dei cittadini di quella che lui stesso ha denominato una vera e propria malattia che rischia di uccidere l'Italia. L’appuntamento è presso il Dipartimento di Scienze Politiche Jean Monnet in data 16 ottobre alle ore 11,00. Sarà presente anche il coautore Francesco Caringella e Luisa Franzese, Direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale della Campania. Modera Lorenzo Calò.
Locandina

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dall’epigenetica clinica alla gestione dei rifiuti, gli official journals di ricerca scelgono i docenti dell’Università Vanvitelli.


La Clinical Epigenetics Society sceglie Lucia Altucci, docente di Patologia enerale all'Università Vanvitelli, come co-editor-in-chief per la rivista internazionale Clinical Epigenetics. Tra gli obiettivi dell’incarico, il miglioramento degli standard dell'epigenetica clinica e l’espansione della ricerca epigenetica di base e applicata a livello preclinico e clinico. Clinical Epigenetics, la rivista ufficiale della Clinical Epigenetics Society, è una rivista open access peer-reviewed che comprende tutti gli aspetti dei principi e dei meccanismi epigenetici in relazione alla malattia umana, alla diagnosi e alla terapia.

Elsevier sceglie invece, per il suo Waste Management, Umberto Arena, docente di Impianti Chimici, per il ruolo di co-editor-in-chief. La sua attività di ricerca è orientata agli aspetti fondamentali e applicati della gestione dei rifiuti, con particolare attenzione ai trattamenti termici dei rifiuti mediante reattori a letto fluido, aspetti tecnologici, ambientali ed economici delle diverse vie di riciclaggio e recupero dei rifiuti; applicazione della valutazione del ciclo di vita e analisi del flusso di materiali / sostanze per la gestione integrata dei rifiuti. Waste Management è una rivista internazionale dedicata alla presentazione e alla discussione di informazioni sulla generazione, la prevenzione, la caratterizzazione, il monitoraggio, il trattamento, la gestione, il riutilizzo e la residua disposizione residua dei rifiuti solidi, sia nei paesi industrializzati che in quelli economicamente in via di sviluppo.

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ecco l'elenco dei 140 studenti ammessi alla seconda fase di selezione, ai sensi dell’art.6, punto 2) del bando di selezione.

Elenco ammessi - errata corrige

Elenco non ammessi

Il 16 ottobre iniziano le attività di orientamento previste nell’ambito del progetto NewPro: Professionisti si diventa, volto ad avviare 35 tirocini retribuiti, della durata di sei mesi per studenti interessati ad avviarsi alla libera professione.

⯑ Memo! La partecipazione a queste giornate di coaching è obbligatoria ai fini della procedura, pena l’esclusione dalla selezione

Il programma prevede l’organizzazione di un corso di Coaching in 4 sessioni, in cui verranno trattati i principali aspetti dell’orientamento al lavoro:

  • L’obiettivo professionale
  • Il processo di selezione
  • Soft skills e etica del lavoro
  • Lavoro e social network

IL CALENDARIO:

16 e 17 ottobre

9:00-13:00 e 14:00-18:00

Aula Magna del Dipartimento di Economia, ubicata presso Corso Gran Priorato di Malta, Capua

Rivolto agli studenti che hanno partecipato alla selezione per le MACROAREE di Fisica, Economia e Giurisprudenza.

18 e 19 ottobre

9:00-13:00 e 14:00-18:00

Aula Magna della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, ubicata presso la Real Casa dell’Annunziata Via Roma , 29 AVERSA

Rivolto agli studenti che hanno partecipato alla selezione per le MACROAREE di Architettura, Ingegneria, Farmacia e Ostetricia.

Tali incontri di orientamento, rientrano nella prima fase del processo di selezione degli studenti che hanno presentato domanda di partecipazione al bando di cui al D.R. 590 del 18.09.17 e che sono ammessi a tale procedura. L’elenco degli ammessi sarà pubblicato il 12.10.17.

Tali incontri sono aperti comunque a tutti gli studenti dell’Ateneo interessati ad approfondire le tematiche trattate.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Iscrizione, offerta didattica, costi, online tutte le info utili per conseguire i 24 crediti formativi universitari, requisito di accesso al concorso FIT.


Iscrizione
Si comunica che la domanda di immatricolazione al percorso per l’acquisizione dei 24 CFU potrà essere registrata e presentata esclusivamente in modalità on line a decorrere dal 4 dicembre 2017 e fino al 5 gennaio 2018, collegandosi al sito web di Ateneo al link https://esse3.ceda.unina2.it/Home.do . Ogni informazione utile alla registrazione/presentazione online della domanda di immatricolazione è presente nell'apposita Guida pubblicata nella sezione didattica dedicata e nella sezione immatricolazioni online del sito di Ateneo. Con la procedura di immatricolazione il candidato potrà iscriversi al percorso per il conseguimento dei 24 CFU e chiedere il riconoscimento delle attività pregresse ovvero di CFU già acquisiti nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche acquisite presso questo Ateneo o presso altri Atenei, allegando, in questo ultimo caso, l’attestazione rilasciata dall’Università dove l’attività per cui si chiede il riconoscimento è stata svolta.

Offerta didattica
Ecco il prospetto riepilogativo degli insegnamenti attivi per il percorso formativo.

AMBITO DISCIPLINARE
(art. 3 DM 616/2017)
INSEGNAMENTO CFU
per esame
SSD CFU
per SSD
DIPARTIMENTO
a)  Pedagogia, pedagogia sociale e didattica dell´inclusione Pedagogia generale 6 M-PED/01 6 PSICOLOGIA
Pedagogia sociale 6 M-PED/01 6
b) Psicologia Psicologia generale 6 M-PSI/01 6
c) Antropologia Antropologia culturale 6 M-DEA/01 6
d) Metodologie e
tecnologie didattiche
Didattica della Storia
dell’Arte e del Disegno
6 L-ART/04 2 DADI – DICDEA – DILBEC
ICAR/17 2 DADI – DICDEA – DILBEC
ICAR/18 2 DADI – DICDEA – DILBEC
Didattica del disegno Tecnico 6 ICAR/13 2 DADI – DICDEA
ICAR/17 4 DADI – DICDEA
Didattica della Tecnologia 6 ICAR/08 2 DICDEA
ICAR/10 2 DICDEA
ICAR/17 2 DICDEA
Didattica delle Scienze e
Tecnologie Elettriche
6 ING-IND/31 6 DIII
Didattica della Lingua Italiana 6 L-FIL-LET/12 6 DILBEC
Didattica della Chimica 6 CHIM/03 6 DISTABIF
Informatica Giuridica 6 IUS/20 6 GIURISPRUDENZA
Didattica delle Lingue e
Culture Straniere
6 L-LIN/02 6 SCIENZE POLITICHE
Metodologie didattiche per le
Scienze economico-aziendali
6 SECS-P/08 6 ECONOMIA
Didattica della Matematica 6 MAT/04 6 DMF

 

Avviso di apertura immatricolazioni

Per tutte le altre informazioni consulta la sezione dedicata

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

"Studiate di meno e vivete di più". Questo il consiglio di Brunello Cucinelli, l'affermato imprenditore umbro inventore del cachemire colorato, ai centinaia di studenti in aula al Dipartimento di Architettura e disegno industriale dell’Università Luigi Vanvitelli.
Una filosofia diversa, particolare, quella del protagonista di "Oltre le Due Culture", che abbraccia la sua vita, imprenditoriale e non, a 365 gradi. La sua filosofia del lavoro mette al centro la dignità morale ed economica dell’uomo, dando vita ad un capitalismo umanistico dove l’attenzione non è posta sul guadagno, ma sulla valorizzazione dell'uomo e il rispetto per l'ambiente. Dove l’attenzione non è posta sul guadagno, ma sulla valorizzazione dell'uomo e il rispetto per l'ambiente.
"Il mio obiettivo era creare una impresa morale dove il profitto potesse essere raggiunto senza arrecare danni a nessuno e con grande umanità - ha affermato all'incontro-". La sua visione del mondo del lavoro è evidente nel suo modo di dirigere l’azienda: “La giornata lavorativa inizia alle 8 e termina alle 17.30, perché se ti faccio lavorare troppo è come se ti avessi rubato l’anima.” Questo concetto si concretizza nella creazione di un luogo di lavoro accogliente dove si respira umanità e stima, e soprattutto si lavora il giusto numero di ore al giorno.

Nella visione di un mondo migliore di Cucinelli è centrale il ruolo attivo del singolo per le periferie ed il territorio. Nel corso degli anni ha infatti riqualificato i borghi di Solomeo e San Leucio abbattendo i vecchi capannoni e dando nuova linfa al paesaggio. Ha, inoltre, restaurato anche la periferia per renderla più amabile e vivibile ed edificato un teatro.

Guarda la Gallery

a cura di Annalisa Benicasa, studentessa al Master in Giornalismo e Ufficio Stampa

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Testimonianze, letture di studenti, performances teatrali, così l’Università Vanvitelli celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. L’appuntamento con “Son per voi me stessa” è per il 24 novembre 2017 presso la sala Esposizioni del Museo archeologico dell’antica Capua di Santa Maria Capua Vetere. L’iniziativa, promossa da Marianna Pignata, delegata di Ateneo alle Pari opportunità e Lucia Monaco, delegata per la Terza Missione e Promozione del territorio, e docenti all’Università Vanvitelli, in collaborazione con il Comitato Pari opportunità, vedrà protagoniste donne che, nelle istituzioni pubbliche e nell’associazionismo, sono impegnate a diffondere una cultura per la prevenzione ed il contrasto della violenza sulle donne e ad operare concretamente per la tutela e l’assistenza alle vittime.
“Abbiamo scelto come titolo Son per voi me stessa proprio per indicare che il primo comportamento violento è quello dell’uomo che priva di valore la donna, provocando un senso di inadeguatezza, isolamento e di diminuzione e/o perdita di autostima - afferma Marianna Pignata –, che attua un tipo di violenza subdola, in quanto non viene riconosciuta subito dalla donna, a causa dell’inizio sommesso che con il tempo si aggrava e palesa maggiormente, tanto da poter estendersi ulteriormente agli abusi fisici –.
Ad accompagnare la manifestazione le performances di Costanza Mascilli Migliorini, (azione teatrale), Anna Clemente (clavicembalo), Elvira Muratore(compositrice), e le letture di Pasquale De Lucia, Marco Capoccia, Agostino Ferrara e Giampaolo Chiriano, studenti dell’Ateneo.
“La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne quest’anno sarà soprattutto occasione per una riflessione sulla violenza di genere – sottolinea Lucia Monaco – ed evidenzierà il punto di vista maschile, per analizzare i comportamenti dell’uomo nelle relazioni affettive”.
L’evento è anche spunto e occasione di sviluppo per l’attuazione di pratiche di cittadinanza attiva. “Di fronte al problema culturale sotteso a questo fenomeno c’è una responsabilità collettiva, alla quale nessuno può sottrarsi – continua la docente - perciò l’impegno sul fronte dell’eliminazione della violenza di genere non può limitarsi ad una giornata ma deve caratterizzare tutto il nostro operato di formatori ed operatori culturali che lavorano fuori e dentro le mura dell’Università. La scelta della stessa location, il Museo Antica Capua di Santa Maria Capua Vetere, va in questa dizione e rappresenta un luogo di cultura ma anche di condivisione e confronto collettivo su tematiche culturali ed emergenze sociali".
“Siamo consapevoli che l’arte e la cultura, sotto ogni forma, siano il miglior strumento per comunicare all’animo e raccontarne il dolore e l’oppressione – sostiene la dottoressa Ida Gennarelli - e quest'evento permetterà di ammirare in questi luoghi ‘antichi’ e per certi versi ‘sacri’ la forza e l’energia di giovani ragazzi che vogliono combattere la violenza sulle donne in tutte le sue sfaccettature”.
Durante la giornata, i partecipanti all’evento saranno invitati ad indossare il fiocco rosso, offerto dall’ Osservatorio Regionale sul Fenomeno della Violenza sulle Donne affidando loro, così come sostiene la presidente Rosaria Bruno “la speranza di diffondere il messaggio della vittoria dei principi di eguaglianza e parità di genere sulla violenza contro le donne”.

Locandina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

CasaCorriere torna all'Università Vanvitelli e fa record di presenze. Il chiostro di Santa Patrizia accoglie il terzo incontro della seconda serie, dedicato al ventennale del Corriere del Mezzogiorno, sul tema “L’immagine e l’immaginario”. Un confronto sul successo delle tante rappresentazioni di Napoli dal cinema alla letteratura, alla tv. Padrone di casa è il Rettore Giuseppe Paolisso che racconta la storia del chiostro, una delle sedi dell'Ateneo, dove è ubicato anche il museo di anatomia. «Si tratta di un luogo - spiega Paolisso - di grande valenza storica. Per generazioni di studenti era la sede delle lezioni di anatomia. Anche il celebre Gastone Lambertini insegnò in queste stanze. Qui si eseguivano le autopsie, pratica oggi poco eseguita». 
Sul palco, moderati dal direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo D'Errico, Gabriella Buontempo (Clemart), produttrice dei Bastardi di Pizzofalcone; Lorenzo Mieli (Fremantlemedia), produttore de L’amica geniale e di The young pope;Carlo Macchitella (Madeleine), produttore di Passione di Turturro e di Ammore e malavita dei Manetti Bros; Luciano Stella (Mad Entertainment), produttore della Gatta Cenerentola.

«l’Italia è un paese sempre meno raccontabile, Napoli invece lo è - dice Macchitella - Il vantaggio di Napoli su tutte le città è che è un luogo comune, è come New York negli anni Settanta per il cinema americano. È l’unica che abbia un’iconografia pari a quella di Ny».

Gabriella Buontempo, poi, racconta: «Ho letto con grande trasporto i Bastardi e a loro devo il fatto di venire a lavorare a Napoli. Da napoletana non l’avevo mai fatto e questa è stata un’occasione importante. L’idea di non reclutare solo attori partenopei ha moltiplicato gli sguardi. L’altra grande serie televisiva che spero partirà presto è quella il commissario Ricciardi, che racconta un altro tempo. Napoli è stata una grande capitale. Se alcune classifiche ci pongono sempre come fanalino di coda, io credo che la creatività e questi racconti nuovi e antichi possano ribaltare le graduatorie». Luciano Stella, della factory Mad, spiega che "si inserisce in un genere, l’animazione, che ha un grande passato e un grande futuro perché ora, ad esempio, è protagonista dei videogiochi. Abbiamo usato mezzi poveri, open source, ma sono stati forse la nostra forza. La città non è solo la protagonista del film, è la fucina-madre. Potremmo anche non rappresentarla più, ma resteremmo qui». 

Sul palco salgono poi Diego De Silva e Maurizio de Giovanni dialoganti tra loro, cui si unisce Enzo Gragnaniello: «Napoli mi fa essere libero - dice il cantautore - Napoli bisogna vederla con gli occhi chiusi. Bisogna portare rispetto a Napoli, atomo per atomo. Io ho sempre rifiutato di andar via perché Napoli mi fa essere libero per non dire anarchico" Gragnaniello canta L’erba cattiva, brano che il suo avatar cartoon canta in Gatta cenerentola e incanta il suo pubblico nel chiostro di Santa Patrizia.

Guarda la Gallery

La videoinstallazione dell’Università Vanvitelli
Alle 20.05 la chiusura dell’evento sulle note di Enzo Gragnaniello e con le immagini della videoinstallazione a cura dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli “La città possibile. La Narrazione culturale dei luoghi” (cura scientifica di Patrizia Ranzo, Roberto Liberti, Maria Antonietta Sbordone. Foto di Raffaele Mariniello; videomaker Agnes Pokua Agyeman. I luoghi Sant’ Andrea delle Dame, Complesso monumentale di Santa Patrizia, Museo anatomico dell’Università degli Studi della Campania, Chiesa della Croce di Lucca, Ospedale degli Incurabili, Rettorato di via Costantinopoli, Arco del Fanzago).

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT