Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“Il Museo Anatomico della Seconda Università di Napoli rappresenta un patrimonio scientifico di assoluta eccellenza che va adeguatamente valorizzato e trasformato in un nuovo attrattore culturale e turistico di Napoli”. Così ha dichiarato il Sottosegretario ai beni culturali e al turismo, Antimo Cesaro, che il 4 luglio 2016 ha visitato il Museo Anatomico alla SUN, accompagnato dal Rettore, Giuseppe Paolisso e dal Direttore del MUSA (Sistema museale dell’Ateneo), Stefania Gigli. Il Museo, aperto al pubblico da un paio di mesi, raccoglie circa 3000 reperti anatomici testimonianza delle più disparate tecniche di preparazione e conservazione.

“Dato il valore e la ricchezza di questa collezione – ha proseguito Cesaro–  sarebbe giusto ipotizzare anche un suo tour in mostre nazionali ed internazionali, così da garantire un adeguato ritorno di immagine per la SUN ed un riconoscimento più ampio del prezioso lavoro svolto fino ad oggi. Questo, in un’ottica di medio-lungo termine,  –ha concluso Cesaro- spalancherebbe per tanti studenti universitari delle importanti opportunità professionali post laurea, trasformando così in un lavoro le conoscenze teoriche apprese durante il percorso di studi”.

Il Museo, che ha sede nell'ex Convento di Santa Patrizia, contiene alcune importantissime collezioni, uniche in Europa, e conta circa 3000 reperti di immenso valore storico, scientifico e didattico. Si tratta di preparazioni anatomiche che costituiscono un patrimonio di ineguagliabile valore didattico e storico, sia per l'elevato numero di preparati che espone, sia per le varie tecniche di preparazione e conservazione , sia ancora, per la copiosa raccolta di variazioni e anomalie.


Si va dalle collezioni delle apparecchiature d’epoca, al fondo librario antico, dalla collezione delle cere anatomiche, alla collezione dei calcoli, a quella delle “pietrificazioni” di Efisio Marini, a quella scheletrologica, alle curiosità, ai preparati per calcinazione, ai crani antichi, ai preparati allo stato secco, alla sezione degli animali marini, alla collezione dei preparati in liquidi di conservazione fino alla sezione delle mostruosità fetali.

Per la particolarità scientifica delle immagini questo video non è adatto ad un pubblico impressionabile

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cinque ori, una medaglia d’argento e tre bronzi.Anche la Sun sul podio dei Campionati Nazionali Universitari che si sono svolti dall’11 al 19 giugno a Modena e Reggio Emilia, con i propri studenti atleti nelle discipline di pugilato, tiro a volo, karate, taekwondo, calcio a 5 e judo. Ecco i nostri campioni!
Oro per Francesca Mangiacapra, studentessa in Scienze Biologiche, Campionessa Italiana Universitaria 2016 per karate kumite femminili categoria 55 kg.
Per il Criterium Universitario di Tiro a volo la Sun porta a casa un oro e un argento rispettivamente con Giancarlo Tazza - specialità Skeet – studente di Ingegneria e Alessia Montanino - specialità Fossa Olimpica – studentessa in Psicologia.

Oro anche per Antonio Carini, studente di Giurisprudenza, campione italiano universitario per pugilato 69 kg.
Il calcio a 5 è la prima squadra Campione d'Italia Universitaria per il CUS Caserta, alla settima medaglia consecutiva (nelle precedenti edizioni (2 argenti e 4 bronzi) i cui componenti sono: Bartolomeo Palmieri, Armando Giannotti, Alessandro Mercone, Stefano Cardillo, Rosario Vigliotti (Dipartimento di Economia ), Gennaro Doganiero, Giovanni Salzillo, Daniele De Caprio, Davide Rosato (Dipartimento di Ingegneria) e Ciro Della Corte, Vincenzo Potenza (Dipartimento di Lettere).
C’è una campione anche per Judo categoria -66 kg, ed un bronzo per Jacopo Lamonea, studente in Medicina.
Un oro e due bronzi, infine, per il taekwondo ben 3 medaglie: oro nelle forme 3° taeguk per Annateresa Di Domenico, studentessa in Giurisprudenza, bronzo nelle forme 7° taeguk per Anna Formicola, studentessa in professioni sanitarie e bronzo anche per Alessandra Iva Facciuto del Dipartimento di Psicologia nei combattimenti categoria +67 kg.
Gli studenti sono stati selezionati, preparati ed accompagnati nelle competizioni dal Centro Universitario Sportivo di Caserta.

Test Medicina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Parte il programma formativo di preparazione ai test di accesso a Medicina e Professioni Sanitarie. Il corso avrà inizio il giorno 4 luglio 2016 e si svolgerà presso il nuovo aulario del Polo Scientifico della Seconda Università degli Studi di Napoli – precisamente nell’aula A2 (Di Blasio), tranne nei giorni 5 luglio (aula A1) e 11 luglio (aula F2) – sito in Caserta alla Via Vivaldi n. 43.

Gli studenti che hanno presentato domanda di partecipazione al corso senza provvedere al pagamento del relativo contributo dovranno procedere al versamento della somma dovuta con pagamento mediante bonifico bancario, indicando come causale “Contributo Corso di Preparazione Test Medicina e Professioni Sanitarie”, e dovranno trasmettere la ricevuta dello stesso all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Banca UNICREDIT
Conto intestato a: Seconda Università degli Studi di Napoli - Amministrazione Centrale
Filiale: Napoli Verdi, Via Verdi 18 D, Napoli
Numero filiale: 600
Codice IBAN: IT 06 I 02008 03443 000400002765
Bic Swift: UNCRITM1S99

Calendario delle attività didattiche

Elenco partecipanti

Avviso

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Condividere l’auto con lo smartphone. Il primo Ateneo in Italia che offre un’applicazione per raggiungere le sedi. E il parcheggio è gratis

Servizi di Navette bus, Carpooling, sistema di monitoraggio, social networks e supporto alla pianificazione di linee extraurbane e mobilità dolce. La Sun lancia il suo progetto di Mobilità SoonToSUN, un sistema integrato di trasporti, tra le prime Università in Italia ed in Europa, per venire sempre più incontro alle esigenze dei suoi studenti e per aiutarli a muoversi sul territorio tra le sedi dell’Ateneo nel modo più semplice ed economico.

Il nuovo sistema di trasporti di Ateneo prevede  in sintesi:

 

Servizi di navetta Bus gratuita 

Servizio di Carpooling

Sistema di monitoraggio della mobilità

 

“E’ un traguardo fondamentale – spiega il Rettore della Sun, Giuseppe Paolisso – che fin dal primo giorno della mia elezione a Rettore mi ero prefissato. Siamo riusciti a creare un sistema integrato che finalmente rende più vicini tutti i poli dell’Ateneo e che supporta gli studenti nei loro trasferimenti o nel raggiungimento della propria sede di studio. Le navette e l’app SoonToSUN renderanno più facile la vita del nostro studente e dimostrano quanto questa Università sia al passo con i tempi: sempre più connessa, più smart, più sostenibile.”

 

www.soontosun.unina2.it

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un’Università connessa e a portata di smartphone. Diciannove dipartimenti e otto sedi dislocate tra Napoli e Caserta, la Seconda Università degli Studi di Napoli, nota ormai come Sun, promuove un’offerta formativa professionalizzante e integrata con il territorio, sostiene la ricerca di qualità, favorisce la nascita di nuove iniziative imprenditoriali nate dai gruppi di ricerca, in una costante ottica di internazionalizzazione e di scambio culturale con altre università.

In questi anni, però, l’Ateneo ha dedicato molto impegno e risorse per potenziare i servizi a disposizione dei propri studenti, favorire il loro percorso formativo e la loro “vita” all’interno delle strutture dell’Ateneo e provando ad entrare in contatto con i giovani attraverso i loro stessi mezzi di comunicazione. Quindi app, social network, un portale molto efficiente e ricco di informazioni, e-book e un’apertura concreta sul mondo con una forte spinta all’internazionalizzazione.

Per iniziare, dunque, una App studenti, SunMobile. Prenotazioni di esami, informazioni sulla carriera, sulle tasse, ma anche news per gli studenti e quant’altro: tutto su una comoda app, scaricabile sul proprio telefono, per essere sempre aggiornati su quanto avviene in Ateneo anche lontano dalle aule. L'app smartphone della Sun consente agli studenti dell’Ateneo di usufruire di tutti i servizi a loro dedicati dal proprio cellulare ovunque si trovino, in maniera veloce, immediata, gratuita. Bastano pochi semplici click per la prenotazione di un esame, per visualizzare un avviso o consultare un appello, tutto nel palmo di una mano, a portata di smartphone.

“Con l’app consentiamo ai nostri studenti di dialogare con l’Università direttamente dal proprio smartphone, evitando che si rechino in segreteria, con un notevole risparmio di tempo – afferma Giuseppe Paolisso, Rettore Sun – Tra i vari compiti istituzionali di un Ateneo c’è anche quello di rispondere al cambiamento sociale e di governarlo, cercando le modalità più efficaci per raggiungere gli studenti su tutti i canali disponibili. Questo vale in maniera particolare per la Sun, che conta circa 26mila studenti ed è diffusa sull’intero territorio campano”.

Nuovissima, sostenibile e molto smart la App Carpooling della Sun. Si chiama SoonToSun ed è un’applicazione per promuovere il Servizio di Carpooling tra gli studenti e per incentivarli ad organizzarsi in equipaggi per itinerari comuni al fine di ridurre i costi di viaggio e alternare l’uso delle auto private. La Seconda Università mette inoltre a disposizione comodi parcheggi gratuiti dedicati ad uso esclusivo di chi fa carpooling.

La Sun si è inoltre dotata di una vera e propria biblioteca virtuale. Oggi gli studenti del Secondo Ateneo possono preparare i loro esami sugli ebook, anche sul proprio cellulare, o scaricandoli sul computer attraverso delle semplici credenziali di accesso. Attraverso una pagina web dedicata agli ebook in open access, sono a disposizione degli utenti migliaia di titoli di libri elettronici accademici per le discipline umanistiche e scientifiche, in italiano, inglese e tedesco. I libri elettronici acquistati, che in totale superano le tremila unità, sono liberamente consultabili da studenti, docenti e ricercatori dell'Ateneo ed il loro utilizzo è illimitato e ad accesso contemporaneo. 

Un Ateneo, dunque, molto connesso, anche grazie alla copertura quasi totale wi-fi su tutti gli spazi studenti delle sedi universitarie, un portale multilingue (inglese, russo, portoghese e cinese) con servizi a portata di click e ricco di informazioni su tutte le attività e gli eventi di Ateneo. Attività ed eventi che gli studenti seguono in migliaia su Facebook e sul SunMagazine tv, canale youtube della Seconda Università.

Da quest’anno, inoltre, con un click i ragazzi potranno anche trovare alloggi per studio o stage con "HousingAnywhere.com", piattaforma internazionale di supporto agi studenti per trovare casa anche nel periodo di mobilità internazionale. La piattaforma è gratuita e ha un funzionamento student-to-student.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sulla cover di World Journal of Gastroenterology la foto di Luigi Elio Adinolfi, Ordinario di Medicina Interna della Seconda Università di Napoli, Direttore UOC Medicina Interna e Presidente del Consiglio del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurga di Caserta. Un riconoscimento ottenuto "to honor your outstanding contribution to the WJG’s peer-review process – è scritto sulla rivista del 22 aprile scorso - and in deference to your solid reputation as a reputed expert in your field".
Adinolfi è membro dell’Editorial Board della famosa rivista scientifica Mondiale WJG. Inoltre, è Academic Editor della prestigiosa rivista, Medicine. E’ referente delle maggiori riviste internazionali di Medicina, con “expertice” nell’ambito epatologico e metabolico. Oltre all’attività editoriale, il prof. Adinolfi è autore di molte pubblicazioni su riviste Internazionali, con un impact factor maggiore di 600, che hanno ricevuto oltre 5300 citazioni in letteratura internazionale ed in H index di 39.


La solida reputazione di Adinolfi come stimato esperto nell’ambito dell’epatologia nasce da alcune ricerche che hanno segnato la storia della conoscenza sull’epatite C. In particolare, due articoli pubblicati sulla prestigiosa rivista Hepatology, 1999 e 2001, quest’ultima ha ricevuto oltre 1000 citazioni in letteratura internazionale. Nei lavori veniva evidenziato come il virus dell’epatite C era in grado di causare un accumulo di grasso nel fegato, fenomeno chiamato steatosi, dimostrando, per la prima volta, come i sottotipi del virus (genotipi) inducevano steatosi con meccanismi differenti. Tale steatosi è risultata essere un importante cofattore di progressione del danno epatico di sviluppo di epatocarcinoma e di induzione di malattie metaboliche e arteriosclerosi. La steatosi è stata individuata come una condizione indotta dal virus per ottimizzare la sua replica e la sopravvivenza nel fegato. Inoltre, la presenza di steatosi protegge il virus dall’azione di farmaci antivirali.

Adinolfi ha dimostrato che la piastrinopenia nel paziente cirrotico è prevalentemente la conseguenza di un deficit di sintesi di trombopietina pubblicando i risultati sulla prestigiosa rivista Brit J Haematol (2001). Il docente ha evidenziato, con altre due ricerche, pubblicate sull’importante rivista Atherosclerosis (2012 e 2013), come il virus dell’epatite C sia in grado di indurre precocemente, nonché aumentare il rischio di arterosclerosi inducendo infiammazione e modifiche metaboliche pro-aterogeniche. Inoltre, ha messo in evidenza che il virus dell’epatite C induce un incremento del rischio di ictus ischemico attraverso l’infiammatorio ed l’instabilità della placca aterosclerotica.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lavorare in uffici stampa, giornali, radio e tv. La Seconda Università degli Studi di Napoli è pronta a preparare giovani professionisti per formarli e avviarli alla professione del comunicatore. Sono aperte fino alla fine di luglio le iscrizioni per il primo Master in Giornalismo e Uffici Stampa, una sinergia tra il mondo accademico e quello del giornalismo e della comunicazione, che oggi offre nuove opportunità di stage.
Al Master parteciperà, in qualità di docente, Nicola Lombardo, Responsabile della Comunicazione del Calcio Napoli, terrà lezioni sulla Comunicazione Aziendale. Al termine del Master, gli studenti più meritevoli, potranno partecipare a uno stage coordinato e suggerito da Lombardo.
E in cattedra saliranno anche altri grandi nomi del giornalismo italiano e campano. Tra questi: Franco Di Mare, conduttore UnoMattina Rai1, Susanna Petruni, vicedirettore del Tg1, Maurizio Menicucci, giornalista Tg3 Leonardo, Manuela Perrone del Sole24Ore, Mirella Taranto, capo ufficio stampa Istituto Superiore di Sanità, numerosi giornalisti e direttori delle principali testate campane. Sono previsti Stage presso tv, quotidiani, radio e siti web della regione, oltre a Centri di ricerca, Aziende, e  Società Sportive di grande richiamo. Gli iscritti potranno effettuare anche uno stage a Ginevra presso la sede dell’ESMO (European Society for Medical Oncology).
Si tratta di un Master di primo livello, annuale, aperto a tutti i laureati triennali, che sarà articolato su tre momenti didattici distinti: quello della didattica frontale e delle relative esercitazioni, quello della pratica giornalistica online e video, e lezioni sui diversi ambiti del giornalismo (dallo sport alla cultura, dalla moda agli spettacoli alla comunicazione istituzionale e d’impresa) oltre a lezioni su marketing editoriale e new business.


Il Master in Giornalismo e Uffici Stampa, si propone di formare professionisti della comunicazione che siano in grado di lavorare sia presso giornali, tv, radio e siti web, che come esperti in comunicazione di aziende, enti, centri di ricerca, con un occhio anche al marketing editoriale e ai new business.


Le iscrizioni sono aperte fino alla fine di luglio.

Bando

Decreto di proroga

 

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Consulta la scheda del master, il piano didattico  e compila subito la tua domanda di partecipazione! Registrati a questo link e segui la procedura per immatricolarti.

 

 

 

Pagina 5 di 5

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT