Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vincitrice di sette David di Donatello, sette Nastri d'Argento, cinque Globi d'oro e tredici Ciak d'oro: è Margherita Buy il prossimo ospite per la rassegna “Maestri alla Reggia” in programma venerdì 10 marzo alle ore 18.00 presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta.

Tornano i protagonisti del cinema italiano all’Università della Campania Luigi Vanvitelli. Tornano alla Reggia di Caserta, grazie al secondo atto di un grande progetto culturale realizzato dall’Ateneo, con la direzione artistica di Remigio Truocchio, in collaborazione con Ciak, la Reggia di Caserta, l'Associazione "Amici della Reggia", il Comune di Caserta e la Camera di Commercio e organizzato da Cineventi.

Dopo l’inaugurazione con Carlo Verdone gli studenti incontreranno venerdì 10 marzo Margherita Buy - intervistata dal direttore di Ciak, Piera Detassis

La partecipazione agli incontri è gratuita e gestita, per gli studenti dell’Università, attraverso l’Ufficio attività studentesche e le associazioni degli studenti; per la città, attraverso la distribuzione di inviti sulla pagina facebook "Maestri alla Reggia".

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lezione dibattito per ricordare Jannis Kounellis. L'appuntamento è per il 23 febbraio alle ore 17 con Gaia Salvatori, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell'Università Vanvitelli, che terrà una lezione dinanzi l’opera di Kounellis conservata nel Palazzo Reale di Caserta. "Il 16 febbraio 2017 si è spento, all’età di ottant’anni, Jannis Kounellis, artista greco-italiano esponente di primo piano di quella corrente artistica che il critico Germano Celant ha definito arte povera"-  spiega la docente -. È del 1992 il suo imponente lavoro realizzato per la collezione Terrae Motus voluta da Lucio Amelio come risposta agli eventi sismici che colpirono parte della nostra regione nel novembre del 1980 ed oggi esposta nelle sale della Reggia di Caserta. Per rendere un omaggio a Jannis Kounellis, la Reggia di Caserta in collaborazione e l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli dedicheranno un intero pomeriggio all’artista: il 23 febbraio alle ore 17 Gaia Salvatori terrà una lezione-dibattito dinanzi l’opera di Kounellis conservata presso il Palazzo Reale di Caserta.
"L’arte di Kounellis mostra subito un'urgenza comunicativa molto forte che lo porta al rifiuto di prospettive individualistiche, estetizzanti e decadenti e all'esaltazione del valore pubblico e collettivo del linguaggio artistico - conclude Salvatori - Nella nostra regione ha lasciato opere importanti e altamente significative: dall’installazione a Piazza Plebiscito del 1996, ai grandi orci conservati al Museo di Capodimonte, fino all’opera realizzata nel 2002 per la metropolitana di Piazza Dante e a Senza Titolo conservata al Museo MADRE".
L’evento sarà gratuito ed aperto alla cittadinanza.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un albero di mimose per festeggiare le donne, le pazienti ed il personale che offre assistenza sanitaria ogni giorno. Il giorno 8 Marzo alle ore 15.00 nel recinto del Policlinico di Piazza Miraglia verrà piantato un albero di mimose in segno di vicinanza alle pazienti, il personale femminile che lavora tutti i giorni in queste strutture offrendo assistenza, ed alle donne. Saranno presenti Giuseppe Paolisso, Rettore Università Vanvitelli, Maurizio di Mauro, Direttore Generale dell' Azienda Ospedaliera Universitaria L.Vanvitelli, Daniela Villani, Assessore alla qualità della vita ed alle pari opportunità del Comune di Napoli.
Tale iniziativa si inserisce in un contesto assistenziale che ha visto nascere nel Policlinico del centro storico percorsi privilegiati per le donne in termini di prevenzione, a partire dalla riapertura del pronto soccorso ostetrico con annessa Terapia Intensiva Neonatale. All'Azienda Ospedaliera Vanvitelli, inoltre, il Ministero della Salute ha riconosciuto 2 bollini rosa inquadrando tale struttura assistenziale tra gli ospedali che hanno avuto particolare attenzione alle patologie femminili con la contestuale realizzazione di sportelli di ascolto a supporto delle problematiche psicologiche delle donne.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 Una giornata per conoscere il nuovo Nido di Ateneo, la struttura, le attività per i bambini. Sabato 4 marzo alle ore 16.30 l’équipe de “la Foca gialla”  presenterà il progetto pedagogico del nido e i laboratori didattici e le attività ludiche dedicate anche ai bambini dai 3 ai 10 anni. La  struttura, ampia e funzionale, è stata realizzata in base ai moderni sistemi di costruzione dei nidi, è dotata di giardino esterno, di locali luminosi ed accoglienti, allestiti prestando particolare attenzione alla scelta dei colori, dei materiali e alla sicurezza, destinati per le attività creative e psicomotorie. Per intrattenere i bambini presenti sono previste proposte didattiche di gioco creativo.
L’evento è organizzato in collaborazione con “Nati per leggere” nel cui spazio verranno date informazioni sul programma nazionale di promozione della lettura in famiglia e con “Sing & play”che presenterà il proprio programma attraverso musica, canzoni, storie e tanto altro per bambini e bambine.

Locandina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Capua, con l’Ateneo si sviluppa il territorio e si fa cultura. Al via il seminario dal titolo “Venticinquesimo anniversario dell’Università a Capua. Cultura e sviluppo del territorio”, in programma per giovedì 16 febbraio alle ore 10 nell'Aula Magna del Dipartimento di Economia-Capua- C.so Gran Priorato di Malta.

“In occasione dei 25 anni della presenza a Capua dell’Università Luigi Vanvitelli, saranno ricordate le tappe fondamentali del rapporto sinergico sviluppato in questi anni tra cultura e territorio con particolare riferimento al ruolo svolto dal Dipartimento di Economia – spiega Maria Antonia Ciocia, tra gli organizzatori dell’evento-. L’insediamento, lo sviluppo, la valorizzazione delle eccellenze professionali e culturali hanno costruito un asse sinergico che vede da un lato l’Università e dall’altro i suoi protagonisti come poli di attrazione di energie e  di cultura, di cui l’ultimo atto è la valorizzazione del Museo Campano di Capua, con l’adesione  al progetto Adotta una madre tra le mater matutae ivi custodite”.

La giornata sarà articolata nelle seguenti sessioni - a cui seguirà la visita al Museo Archeologico Campano -

  1. Dalla fondazione, al radicamento nel territorio allo sviluppo.
  2. I risultati di eccellenza che hanno visto una valorizzazione nel processo di sviluppo del territorio. A termine di questa sessione sarà riconosciuto un premio per miglior tesi di laurea in ambito privatistico (diritto della responsabilità civile).
  3. L’eccellenza turistico-culturale del Museo Campano (Mater Matutae) con l’intervento di Giovanna Farina – giornalista e promotrice del Progetto “Adotta una madre.it ” - Associazione Culturale Capuanova. Nell’ambito di questa sessione vi sarà la proposta all’Ateneo/Dipartimento di adesione al progetto adottando simbolicamente una mater del Museo, come sigla della sinergia tra cultura e territorio.

Parteciperanno, tra gli altri Giuseppe Paolisso, Rettore dell'Università Vanvitelli, Clelia Mazzoni, Direttore del Dipartimento di Economia, i docenti Manlio Ingrosso e Vincenzo Maggioni, Ottavio Lucarelli Presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania e Eduardo Centore, Sindaco di Capua.

La partecipazione al Seminario consente gli studenti, iscritti dal terzo anno in poi ai corsi di laurea triennali, il riconoscimento di 1 CFU (Altre conoscenze). Gli studenti interessati, per la partecipazione, dovranno prenotarsi entro il 14 febbraio 2017 inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. riportando matricola, cognome, nome. Nell'oggetto va riportato "Seminario 25esimo anniversario dell’Università a Capua…"

Invito

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Undicimiladuecentocinquanta euro. Ecco il ricavato della raccolta fondi per aiutare ragazzi, donne e bambini che vivono nei quartieri difficili della città di Napoli, organizzata all’Università Vanvitelli con “Musica al Museo”, il concerto di beneficenza voluto dal Cardinale Crescenzio Sepe per raccogliere fondi in favore della Fondazione “In Nome della Vita”.
A tenere il concerto, l’orchestra giovanile del Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, diretta dal Maestro Carmine Santaniello.
2
 
“L’Ateneo ha dato ancora una volta testimonianza dell’impegno sociale e della vicinanza dell’Università a quanti operano in prima linea per lo sviluppo e la crescita sociale e culturale del territorio – spiega Lucia Monaco, docente di Ateneo -  “La scelta di realizzare la raccolta fondi per il tramite di un concerto inserito in uno spazio museale raccoglie prestigiose collezioni degli ospedali napoletani e dei gabinetti dei naturalisti del cinquecento e del seicento, è dettata dalla convinzione che scienza, cultura ed arte siano strumenti efficaci di promozione sociale, e possano trasmettere i valori della misericordia e della solidarietà”.
1
 
La Fondazione “In nome della vita” svolge una straordinaria azione per contribuire a migliorare la vita di ragazzi, donne e bambini che vivono i quartieri “difficili” della città di Napoli, ascoltando e soccorrendo i deboli, contrastando la devianza e marginalità sociale, stimolando la crescita culturale.
 
Alcuni tra i tanti progetti di assistenza: La Casa di Tonia (per l’accoglienza di donne in difficoltà); il Fondo Spes (per la concessione di microcredito destinato all’avvio di iniziative produttive); lo Sportello di medicina solidale (servizio di assistenza gratuita, anche specialistica, per tutte le persone e le famiglie in difficoltà e senza reddito); Aiutami a Crescere (per l’assistenza all’infanzia); il Minimarket solidale (per la distribuzione di viveri alle famiglie più indigenti); il Call Center della Solidarietà (n.verde per dare un aiuto concreto in caso di bisogno).
 
3
 

 

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nuovo indirizzo di posta elettronica per docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo.

A partire da mercoledì 1 Marzo 2017 saranno attivati i nuovi indirizzi di posta elettronica @unicampania.it.

Alla casella di posta @unina2.it sarà aggiunto un nuovo indirizzo del tipo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., che costituirà l'indirizzo di posta elettronica ufficiale.

Il vecchio indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. rimarrà comunque attivo fino al 31/07/2017.
Fino a tale data i messaggi aventi come destinatario sia il nuovo che il vecchio indirizzo saranno recapitati nella stessa casella, che resterà unica.
 
Le operazioni da fare sono, quindi:
  • comunicare a terzi la variazione dell'indirizzo di posta
  • utilizzare fin da subito il nuovo indirizzo, accedendo alla Webmail e/o riconfigurando il client di posta elettronica su PC e su dispositivi mobili, come indicato nella guida operativa.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Come cambia il giornalismo nell'epoca dei social. E' questo il tema dell'intervento di Monica Maggioni, Presidente RAI, in cattedra all'Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli per il ciclo di eventi "Oltre le Due Culture"

L'evento si terrà martedì 31 gennaio alle ore 11, presso la Sala Conferenze del Rettorato di Napoli in Via Santa Maria di Costantinopoli, 104.

Ripartono i Dialoghi di Ateneo in una nuova edizione, che vedrà, tra i protagonisti dei prossimi appuntamenti, anche il Procuratore Francesco Greco a marzo e la sociologa Chiara Saraceno nel mese di maggio.

Oltre le Due Culture, alla sua terza edizione, vanta personaggi di spicco del panorama nazionale che di volta in volta si soffermeranno su temi di attualità che vanno dalle scienze alla letteratura, dall’arte alla politica, dall’ambiente alla comunicazione. In questo modo l’Ateneo offre spunti di riflessione e dialogo a docenti, studenti, ma anche al territorio, attraverso autorevoli esponenti della cultura italiana e internazionale. Il titolo, “Oltre le due culture. I dialoghi della SUN”, prende spunto dal noto saggio di Charles P. Snow pubblicato nel 1959, in cui si analizzava la scarsa comunicazione tra scienza e mondo umanistico.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT