In ricordo di Jannis Kounellis, all'Università Vanvitelli si raccontano le sue opere

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Lezione dibattito per ricordare Jannis Kounellis. L'appuntamento è per il 23 febbraio alle ore 17 con Gaia Salvatori, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell'Università Vanvitelli, che terrà una lezione dinanzi l’opera di Kounellis conservata nel Palazzo Reale di Caserta. "Il 16 febbraio 2017 si è spento, all’età di ottant’anni, Jannis Kounellis, artista greco-italiano esponente di primo piano di quella corrente artistica che il critico Germano Celant ha definito arte povera"-  spiega la docente -. È del 1992 il suo imponente lavoro realizzato per la collezione Terrae Motus voluta da Lucio Amelio come risposta agli eventi sismici che colpirono parte della nostra regione nel novembre del 1980 ed oggi esposta nelle sale della Reggia di Caserta. Per rendere un omaggio a Jannis Kounellis, la Reggia di Caserta in collaborazione e l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli dedicheranno un intero pomeriggio all’artista: il 23 febbraio alle ore 17 Gaia Salvatori terrà una lezione-dibattito dinanzi l’opera di Kounellis conservata presso il Palazzo Reale di Caserta.
"L’arte di Kounellis mostra subito un'urgenza comunicativa molto forte che lo porta al rifiuto di prospettive individualistiche, estetizzanti e decadenti e all'esaltazione del valore pubblico e collettivo del linguaggio artistico - conclude Salvatori - Nella nostra regione ha lasciato opere importanti e altamente significative: dall’installazione a Piazza Plebiscito del 1996, ai grandi orci conservati al Museo di Capodimonte, fino all’opera realizzata nel 2002 per la metropolitana di Piazza Dante e a Senza Titolo conservata al Museo MADRE".
L’evento sarà gratuito ed aperto alla cittadinanza.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT