Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Testimonianze, letture di studenti, performances teatrali, così l’Università Vanvitelli celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. L’appuntamento con “Son per voi me stessa” è per il 24 novembre 2017 presso la sala Esposizioni del Museo archeologico dell’antica Capua di Santa Maria Capua Vetere. L’iniziativa, promossa da Marianna Pignata, delegata di Ateneo alle Pari opportunità e Lucia Monaco, delegata per la Terza Missione e Promozione del territorio, e docenti all’Università Vanvitelli, in collaborazione con il Comitato Pari opportunità, vedrà protagoniste donne che, nelle istituzioni pubbliche e nell’associazionismo, sono impegnate a diffondere una cultura per la prevenzione ed il contrasto della violenza sulle donne e ad operare concretamente per la tutela e l’assistenza alle vittime.
“Abbiamo scelto come titolo Son per voi me stessa proprio per indicare che il primo comportamento violento è quello dell’uomo che priva di valore la donna, provocando un senso di inadeguatezza, isolamento e di diminuzione e/o perdita di autostima - afferma Marianna Pignata –, che attua un tipo di violenza subdola, in quanto non viene riconosciuta subito dalla donna, a causa dell’inizio sommesso che con il tempo si aggrava e palesa maggiormente, tanto da poter estendersi ulteriormente agli abusi fisici –.
Ad accompagnare la manifestazione le performances di Costanza Mascilli Migliorini, (azione teatrale), Anna Clemente (clavicembalo), Elvira Muratore(compositrice), e le letture di Pasquale De Lucia, Marco Capoccia, Agostino Ferrara e Giampaolo Chiriano, studenti dell’Ateneo.
“La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne quest’anno sarà soprattutto occasione per una riflessione sulla violenza di genere – sottolinea Lucia Monaco – ed evidenzierà il punto di vista maschile, per analizzare i comportamenti dell’uomo nelle relazioni affettive”.
L’evento è anche spunto e occasione di sviluppo per l’attuazione di pratiche di cittadinanza attiva. “Di fronte al problema culturale sotteso a questo fenomeno c’è una responsabilità collettiva, alla quale nessuno può sottrarsi – continua la docente - perciò l’impegno sul fronte dell’eliminazione della violenza di genere non può limitarsi ad una giornata ma deve caratterizzare tutto il nostro operato di formatori ed operatori culturali che lavorano fuori e dentro le mura dell’Università. La scelta della stessa location, il Museo Antica Capua di Santa Maria Capua Vetere, va in questa dizione e rappresenta un luogo di cultura ma anche di condivisione e confronto collettivo su tematiche culturali ed emergenze sociali".
“Siamo consapevoli che l’arte e la cultura, sotto ogni forma, siano il miglior strumento per comunicare all’animo e raccontarne il dolore e l’oppressione – sostiene la dottoressa Ida Gennarelli - e quest'evento permetterà di ammirare in questi luoghi ‘antichi’ e per certi versi ‘sacri’ la forza e l’energia di giovani ragazzi che vogliono combattere la violenza sulle donne in tutte le sue sfaccettature”.
Durante la giornata, i partecipanti all’evento saranno invitati ad indossare il fiocco rosso, offerto dall’ Osservatorio Regionale sul Fenomeno della Violenza sulle Donne affidando loro, così come sostiene la presidente Rosaria Bruno “la speranza di diffondere il messaggio della vittoria dei principi di eguaglianza e parità di genere sulla violenza contro le donne”.

Locandina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

CasaCorriere torna all'Università Vanvitelli e fa record di presenze. Il chiostro di Santa Patrizia accoglie il terzo incontro della seconda serie, dedicato al ventennale del Corriere del Mezzogiorno, sul tema “L’immagine e l’immaginario”. Un confronto sul successo delle tante rappresentazioni di Napoli dal cinema alla letteratura, alla tv. Padrone di casa è il Rettore Giuseppe Paolisso che racconta la storia del chiostro, una delle sedi dell'Ateneo, dove è ubicato anche il museo di anatomia. «Si tratta di un luogo - spiega Paolisso - di grande valenza storica. Per generazioni di studenti era la sede delle lezioni di anatomia. Anche il celebre Gastone Lambertini insegnò in queste stanze. Qui si eseguivano le autopsie, pratica oggi poco eseguita». 
Sul palco, moderati dal direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo D'Errico, Gabriella Buontempo (Clemart), produttrice dei Bastardi di Pizzofalcone; Lorenzo Mieli (Fremantlemedia), produttore de L’amica geniale e di The young pope;Carlo Macchitella (Madeleine), produttore di Passione di Turturro e di Ammore e malavita dei Manetti Bros; Luciano Stella (Mad Entertainment), produttore della Gatta Cenerentola.

«l’Italia è un paese sempre meno raccontabile, Napoli invece lo è - dice Macchitella - Il vantaggio di Napoli su tutte le città è che è un luogo comune, è come New York negli anni Settanta per il cinema americano. È l’unica che abbia un’iconografia pari a quella di Ny».

Gabriella Buontempo, poi, racconta: «Ho letto con grande trasporto i Bastardi e a loro devo il fatto di venire a lavorare a Napoli. Da napoletana non l’avevo mai fatto e questa è stata un’occasione importante. L’idea di non reclutare solo attori partenopei ha moltiplicato gli sguardi. L’altra grande serie televisiva che spero partirà presto è quella il commissario Ricciardi, che racconta un altro tempo. Napoli è stata una grande capitale. Se alcune classifiche ci pongono sempre come fanalino di coda, io credo che la creatività e questi racconti nuovi e antichi possano ribaltare le graduatorie». Luciano Stella, della factory Mad, spiega che "si inserisce in un genere, l’animazione, che ha un grande passato e un grande futuro perché ora, ad esempio, è protagonista dei videogiochi. Abbiamo usato mezzi poveri, open source, ma sono stati forse la nostra forza. La città non è solo la protagonista del film, è la fucina-madre. Potremmo anche non rappresentarla più, ma resteremmo qui». 

Sul palco salgono poi Diego De Silva e Maurizio de Giovanni dialoganti tra loro, cui si unisce Enzo Gragnaniello: «Napoli mi fa essere libero - dice il cantautore - Napoli bisogna vederla con gli occhi chiusi. Bisogna portare rispetto a Napoli, atomo per atomo. Io ho sempre rifiutato di andar via perché Napoli mi fa essere libero per non dire anarchico" Gragnaniello canta L’erba cattiva, brano che il suo avatar cartoon canta in Gatta cenerentola e incanta il suo pubblico nel chiostro di Santa Patrizia.

Guarda la Gallery

La videoinstallazione dell’Università Vanvitelli
Alle 20.05 la chiusura dell’evento sulle note di Enzo Gragnaniello e con le immagini della videoinstallazione a cura dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli “La città possibile. La Narrazione culturale dei luoghi” (cura scientifica di Patrizia Ranzo, Roberto Liberti, Maria Antonietta Sbordone. Foto di Raffaele Mariniello; videomaker Agnes Pokua Agyeman. I luoghi Sant’ Andrea delle Dame, Complesso monumentale di Santa Patrizia, Museo anatomico dell’Università degli Studi della Campania, Chiesa della Croce di Lucca, Ospedale degli Incurabili, Rettorato di via Costantinopoli, Arco del Fanzago).

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Hanno dai 9 ai 23 anni e suoneranno per una raccolta fondi in favore di famiglie disagiate organizzata dall’Università Vanvitelli. E’ la Sonora Junior Sax, l’ensemble diretta dal Maestro Domenico Luciano, che si esibirà il giorno 7 dicembre alle ore 19.00 nella Chiesa del Gesù Nuovo a Napoli alla presenza del Cardinale Crescenzio Sepe. Per consentire un’ampia adesione, la quota di partecipazione non è predeterminata, e ciascun contributo potrà essere liberamente versato sul conto dedicato dell’Ateneo aperto specificamente per l’iniziativa.

Maggiori informazioni

Locandina

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 28 settembre si terrà al Dipartimento di Economia di Capua la cerimonia di premiazione di I AM FCA, l'Innovation Award for Millennials, un open innovation contest sull'auto del futuro promosso da Fiat Chrysler Automobiles.
 Il contest è stato coordinato dal Dipartimento di Economia ed ha raccolto idee e proposte di oltre 1300 studenti di Economia di 6 Atenei del Centro-Sud: Vanvitelli, Università di Cassino, Università di Bari, Università del Molise, Università della Basilicata, Università di Chieti-Pescara, atenei in Regioni in cui FCA ha un proprio impianto di produzione. I primi classificati di ogni Ateneo vincono uno stage di 6 mesi in un plant FCA.
La cerimonia di premiazione si terrà alle 12.00 nell'Aula Magna del Dipartimento di Economia; ma dalle 9.30 alle 15.00 FCA ha organizzato nei cortili del Dipartimento una serie di attività collaterali di grande interesse per gli studenti. In particolare, fra le attività in programma, sono previste dimostrazioni di frenata assistita, realtà virtuale e realtà aumentata. Nei cortili saranno visionabili inoltre un modello di Panda SIM con schermo di proiezione e un prototipo di Jeep Renegade smontabile. In due gazebo si svolgeranno colloqui conoscitivi con studenti (che si terranno anche in una 4C e in due 500) e una sessione di coaching per la redazione di curriculum vitae su Linkedin.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Si terrà da lunedì 16/10/2017 a martedì 07/11/2017 il terzo e ultimo modulo del progetto Makers in Library: la biblioteca accademica per l’innovazione, la creatività, l’educazione all’eco-sostenibilità, un progetto dell’Ufficio di Biblioteca del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale con Regione Campania, AIB (Associazione Italiana Biblioteche) / Sezione Campania e CNBA (Coordinamento Nazionale Biblioteche di Architettura) -  per il “Progetto di promozione di   iniziative per lo sviluppo dei servizi all’utenza”.
Questo ultimo modulo comprende un corso di formazione teorico-pratico su eco-sostenibilità per gli studenti delle scuole secondarie. La finalità principale è promuovere nelle scuole la cultura della legalità intesa nell’accezione di “comportamenti e buone pratiche nell’ambito dell’eco-sostenibilità”. Il corso è riservato a un numero max di 60 studenti delle scuole secondarie che hanno convenzione con il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale per svolgere ore di scuola/lavoro con attività presso il Dipartimento.
Le attività programmate saranno erogate da:
Rachele Arena (Biblioteca di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA);
Sabina Martusciello (Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA);
Maria Dolores Morelli (Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale - UNICAMPANIA).
E’ prevista anche la collaborazione di aziende, associazioni e delle altre unità di personale in servizio la Biblioteca di Architettura e Disegno Industriale di questo Ateneo.

Tutte le attività previste si svolgeranno in 6 giornate secondo il calendario che segue:

Numero giornata di formazione Data Attività formativa
Giorno n. 1

Lunedì 16/10/2017

Partecipazione a mostra di oggetti di social design realizzati con materiale di riciclo (presso ORTO DI SAN LORENZO)
Giorni nn. 2-3

Giovedì

19/10/2017

e

Venerdì

20/10/2017

Corso di formazione biblioteca: information literacy – ricerca bibliografica su tema “ambiente” su cataloghi e banche dati. E’ prevista esercitazione su document delivery.

Visita della Materials Library UNICAMPANIA con presentazione dei materiali sostenibili presenti.

Eco-decalogo dell’utente su buone pratiche sostenibili

Giorno n. 4

Lunedì

23/10/2017

Visita di azienda ed attività laboratoriale con docenti di design / Makerspace / FAB-LAB (presso FONDAZIONE DE FELICE, Palazzo Donn’Anna – Napoli)
Giorno n. 5

Mercoledì

25/10/2017

ERGO SUN – Architettura.

Corso di formazione con la partecipazione dei CEO di aziende leader sul territorio che lavorano nell’ambito del riciclo della carta. Dimostrazione sedute di laurea.

Giorno n. 6

Martedì

07/11/2017

Laboratorio: Cartometro.

Realizzazione “cartometro” sulla corretta raccolta differenziata di carta e cartone e promozione del “cartometro” nelle scuole

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Torna CasaCorriere all'Università Vanviteli. Questa volta si apriranno le porte del Chiostro di Santa Patrizia, il prossimo giovedì 28 settembre, alle ore 18, per una serata dedicata al cinema dal titolo “L’immagine e l’immaginario” (ingresso libero fino ad esaurimento posti, prenotazioni alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

In questo momento Napoli e il suo immaginario è come mai presente come “set”. In questa edizione numero 74 del Festival di Venezia ben sette i film nati all’ombra del Vesuvio tra cui “Ammore e malavita” dei Manetti Bros ( con Carlo Buccirosso e Claudia Gerini) e “Gatta Cenerentola”, rivisitazione in chiave dark della celebre fiaba di Giambattista Basile firmata da Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone. Il tutto preceduto dal successo della serie Rai I Bastardi di Pizzofalcone, tratta da un libro di Maurizio de Giovanni.

Casa Corriere dà la voce ai protagonisti di questo rinascimento napoletano un momento magico per il cinema a Napoli, che ricorda antichi fasti ma con nuovi codici di lettura e narrazione ( e in questo ambito/spazio entra il ruolo dell’Università).

Questo il programma:

 

- Gabriella Buontempo, Clemart, produttrice de I Bastardi di Pizzofalcone
- Lorenzo Mieli, Fremantlemedia/ produttore de l’Amica Geniale
- Carlo Macchitella, Madeleine/ produttore di Passione di Turturro/Ammore e Malavita dei Manetti Bros
- Luciano Stella, Mad Entertainment/produttore de La Gatta Cenerentola
- Giuseppe Paolisso, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
- Maurizio de Giovanni e Diego De Silva, scrittori

Modera Enzo d’Errico, direttore del Corriere del Mezzogiorno

Guest/Enzo Gragnaniello, cantautore

Al termine dell'incontro vi sarà una video Installazione a cura di Università degli Studi della Campania, Luigi Vanvitelli dal titolo "La città possibile. La Narrazione culturale dei luoghi". La responsabilità scientifica della performance è di Patrizia Ranzo, Roberto Liberti, Maria Antonietta Sbordone. 

Invito

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un'indagine pilota sulla prevenzione della corruzione nelle società controllate dalle pubbliche amministrazioni. Si terrà lunedì 9 ottobre, nella sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi della Campania Lugi Vanvitelli, la presentazione del corso di perfezionamento di “Strumenti e metodi per la prevenzione della corruzione”. Un percorso che mira, da un lato, a offrire il necessario e obbligatorio aggiornamento professionale ai RPC, RT e ai funzionari amministrativi, dall'altro, a fornire qualificate competenze professionali nella materia della prevenzione amministrativa della corruzione. Nel corso dell'evento saranno presentati i dati su un'indagine pilota sullo stato di attuazione della normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione nelle società controllate dalle pubbliche amministrazioni.

Nell'Aula Franciosi del Dipartimento di Giurisprudenza di S. Maria Capua Vetere interverranno Raffaele Cantone, Presidente ANAC, e Francesco Merloni, Consigliere ANAC. L'introduzione sarà a cura della coordinatrice del corso di perfezionamento Andreana Esposito, cui seguiranno gli interventi di Alberto De Chiara e Catello Maresca - Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.
A presiedere l'incontro il Pro-Rettore dell'Università degli Studi Luigi Vanvitelli prof. Enrico Minervini e il Presidente Confindustria Caserta Luigi Traettino.

"Il nostro Ateneo è molto sensibile e attento ai temi della legalità e dell’etica - ha detto Minervini - Presso la nostra Università opera un gruppo di ricerca e azione per la legalità e l’etica, di cui fanno parte studiosi interessati alle tematiche connesse alla prevenzione della corruzione e alla circolazione di una cultura della legalità e della trasparenza amministrativa.È nostro compito trasmettere competenze interdisciplinari necessarie per svolgere ricerche e attività didattico - formative in questo campo.”
Il corso di Perfezionamento in Metodi e strumenti per la prevenzione della corruzione "rappresenta il risultato di un lungo lavoro, anche di ricerca, che il Dipartimento di Giurisprudenza ha svolto con l'ANAC - ha spiegato Andreana Esposito - È il frutto di una sinergia costruttiva che si è instaurata tra il Gruppo di ricerca e azione sulla legalità e l'etica operante nel Dipartimento e il Presidente Cantone volta a realizzare diversi percorsi, formativi e di ricerca, sensibili ai temi dell'etica e della legalità nell'agire pubblico".

locandina

Cantone, inoltre, presenterà inoltre il suo nuovo libro “La corruzione spuzza”. Scegliendo le parole di Papa Francesco come titolo del suo libro, Cantone fa il punto su quali siano gli effetti concreti sulla vita quotidiana dei cittadini di quella che lui stesso ha denominato una vera e propria malattia che rischia di uccidere l'Italia. L’appuntamento è presso il Dipartimento di Scienze Politiche Jean Monnet in data 16 ottobre alle ore 11,00. Sarà presente anche il coautore Francesco Caringella e Luisa Franzese, Direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale della Campania. Modera Lorenzo Calò.
Locandina

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“L’Università si apre all’imprenditorialità, bisogna formare i professionisti con il lavoro sul campo”. Questa la novità del progetto Newpro-Professionisti si diventa presentato in Regione Campania, nella sede dell'assessorato alle Pari Opportunità, sostenuto dalla stessa Regione che finanzia tirocini di giovani studenti dell’Università Vanvitelli, interessati alla libera professione. Presenti all’incontro, il Rettore Giuseppe Paolisso, l’Assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità della Regione Chiara Marciani e il Direttore Generale della Fondazione Emblema Tommaso Aiello.

“E’ il primo ed unico progetto di ateneo approvato e finanziato dalla Regione che coinvolge i giovani già dal mondo universitario in una alternanza di università/lavoro - ha esordito Chiara Marciani - il bando darà la possibilità di accedere a 35 tirocini curriculari retribuiti della durata di 6 mesi, con l’indennità di partecipazione pari a 500 euro mensili e sarà rivolto anche ai disabili con la possibilità di svolgere fino a 12 mesi di tirocinio. E’ fondamentale formare dei professionisti che siano aggiornati ed informati; questa è un’ottima maniera di spendere le risorse europee”.

La parola è poi passata al Rettore Paolisso che ha espresso grande entusiasmo per il Newpro. ” L’università non è solo veicolo di cultura come si pensava in passato, ma ora ha l’obbligo di rivolgersi al territorio -a ha detto - l’università si apre all’imprenditorialità in termini di occupazione con giovani professionisti di qualità. Bisogna formare i professionisti con l’attività sul campo , con possibilità di guadagno ma soprattutto avendo la consapevolezza che ciò che si studia non si può imparare solo sui libri, c’è bisogno di pratica”.

Infine, Aiello ha sottolineato quanto il "Newpro sia un progetto ambizioso ed originale, un investimento importante per l’orientamento dei giovani studenti". Il progetto interesserà gli studenti dell’Università Vanvitelli che non hanno compiuto 26 anni di età, iscritti agli ultimi due anni di corso di laurea, con una media ponderata pari ad un minimo di 26/30, ed iscritti per l'anno accademico 2016/2017 ai seguenti corsi di laurea:

corsi di laurea magistrale (o equipollenti, anche a ciclo unico) afferenti alla Scuola Politecnica e delle Scienze di Base;
corsi di laurea magistrale (o equipollenti, anche a ciclo unico) afferenti al Dipartimento di Economia;
corsi di laurea magistrale (o equipollenti, anche a ciclo unico) afferenti al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali, Biologiche e Farmaceutiche;
corsi di laurea magistrale (o equipollenti, anche a ciclo unico) afferenti al Dipartimento di Giurisprudenza;
oppure risultare iscritti per l'anno accademico 2016/2017, senza aver conseguito il titolo finale, all'ultimo anno (in corso o fuori corso) del Corso di laurea in Ostetricia afferente alla Scuola di Medicina e Chirurgia.

Un parametro, quello della media, fondamentale al fine di premiare il merito.
Tanti gli Ordini e le Associazioni partner coinvolte: l’Ordine degli Architetti, degli Ingegneri, dei Dottori Commercialisti, degli Avvocati e dei Farmacisti, il Collegio Professionale delle ostetriche Napoli, l'Associazione Nazionale Fisica e Applicazioni. Newpro prevede attività di orientamento alla libera professione che accompagneranno i partecipanti in tutte le fasi del progetto, dalla definizione del proprio obiettivo professionale alle valutazioni al termine del percorso.
Le attività sono in collaborazione con la Fondazione Emblema, leader in Italia nell’ideazione di progetti di orientamento al lavoro e promotrice della Borsa del Placement.


a cura Katia Di Lorenzo, studentessa del Master in Giornalismo e Ufficio Stampa

Scarica il bando di concorso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Tirocini retribuiti per gli studenti dell'Università Vanvitelli. Parte il progetto NewPro, finanziato dalla Regione Campania e realizzato in partnership con dieci fra Ordini e Associazioni di professionisti, per avviare 35 tirocini retribuiti della durata di sei mesi rivolti a ragazzi interessati a intraprendere un percorso nella libera professione.

Il bando sostiene per la prima volta lo svolgimento di tirocini curriculari nella libera professione, nell’intento di valorizzare le opportunità occupazionali che possono derivare per i laureati campani in questo settore. Sarà possibile presentare la domanda entro il 4 ottobre 2017. Invia la tua candidatura!

Locandina

NewPro è un progetto eterogeneo che porterà i ragazzi ad avvicinarsi alla professione di ingegnere, architetto, avvocato, notaio, ostetrica, commercialista, farmacista e fisico grazie al coinvolgimento attivo di 10 tra Ordini e associazioni di professionisti.
All’interno dell’Ateneo, NewPro vede il coinvolgimento attivo di 6 fra Scuole e Dipartimenti: potranno candidarsi studenti iscritti agli ultimi due anni dei corsi di studio ammessi, che non abbiano compiuto 26 anni ed una media ponderata pari ad un minimo di 26.

“L’Università Vanvitelli intende realizzare con NewPro un progetto di eccellenza per l’intera Regione – afferma la Prof.ssa Nadia Barrella, delegata al placement dell’Ateneo – sia da un punto di vista metodologico che qualitativo. Abbiamo, infatti, elaborato una iniziativa unica per l’intera Università al fine di esaltare il ruolo strategico del placement di Ateneo, prevedendo al contempo un ruolo importante per tutte le azioni di orientamento che accompagneranno i nostri studenti dalle selezioni iniziali allo svolgimento del tirocinio.”

NewPro prevede al suo interno un fitto programma di attività di orientamento che sono state affidate ad Emblema, la Fondazione leader in Italia nell’ideazione di progetti di orientamento al lavoro e promotrice della Borsa del Placement.

Si inizierà a metà ottobre con un ciclo di quattro sessioni di orientamento al lavoro, della durata di mezza giornata ciascuna, propedeutiche alla selezione dei tirocinanti. Successivamente i candidati saranno protagonisti di una sessione di assessment center in cui si potranno valutare e esaminare competenze, capacità e attitudini dei candidati nella gestione di situazioni complesse.
L’orientamento proseguirà durante i tirocini con seminari di approfondimento sulle tematiche dell’orientamento all’autoimprenditoria, in cui saranno affrontate le tematiche essenziali per la creazione di una nuova impresa, sessioni di training check per monitorare l’andamento del percorso di tirocinio e il feedback sharing, momento di sintesi finalizzato alla valutazione complessiva del progetto da parte dei tirocinanti.

Per info:
Ufficio Attività Studentesche: 0823/274114/24/22 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica il bando

Tirocini NewPro: "L'università forma professionisti sul campo oltre che nelle aule" - Leggi l'articolo

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nuovo nome, nuovo logo, percorsi di eccellenza, navette, app e tante borse di studio per gli studenti. L’Università della Campania Luigi Vanvitelli (che fino allo scorso anno si chiamava Seconda Università degli Studi di Napoli) mette in campo per il nuovo anno accademico numerose iniziative, di pari passo con una campagna di rinnovamento della propria immagine, a cominciare dal nuovo logo, giovane e moderno.

Pagina 1 di 7

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT