In forma dopo l'estate, i consigli dell'esperto

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Marcellino Monda, docente di Fisiologia della Seconda Università degli studi di Napoli

Dopo gli sforzi fatti per superare la famosa “prova costume” si è soliti lasciarsi un po’ andare durante le vacanze: hotel, bar e ristoranti, infatti, ci forniscono innumerevoli tentazioni, fresche e golose, alle quali è difficile resistere. Nessun problema, ecco alcuni pratici consigli per rimettersi in forma dopo l’estate.
1)    Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno: bere molto infatti aiuta a depurarsi e a mantenere in efficienza le funzioni fisiologiche.
2)    Mettersi in moto: l’esercizio fisico è necessario per rimettersi in forma. Basta anche una semplice camminata. I 10.000 passi al giorno di cui sentiamo tanto parlare, infatti, sono un toccasana, soprattutto se effettuati a passo sostenuto. Per i più atletici 30min di corsa o di bici a una buona velocità, permettono di bruciare anche 200/250kcal.
3)    Diminuire i grassi: se per qualche settimana ci siamo fatti tentare da gelati o semifreddi, è il momento di ridurre l’apporto calorico proveniente da grassi. Per i golosi che non riescono a farne a meno, due quadratini di cioccolato fondente una volta al giorno andranno benissimo.
4)    Preferire i cereali integrali ed i legumi: apportano fibre utili all’organismo. Vanno, comunque, utilizzati in modo moderato per ridurre l’apporto calorico.
5)    Pesce almeno 3 volte a settimana: soprattutto quello azzurro, è ricco di proteine e di acidi grassi essenziali. E’ leggero e più digeribile rispetto alla carne.
6)    Carne: per quanto riguarda la carne, è meglio consumarne di bianca, più magra di quella rossa che può essere tuttavia utilizzata una volta a settimana.
7)    Latte e derivati: utilizzare i prodotti magri, ricchi di calcio ma poveri di grassi.
8)    Verdure: non potevano mancare. Il “must” di tutte le diete, in quanto forniscono senso di sazietà e rispettano un basso rapporto calorie/quantità. 100 gr di insalata verde, infatti, apportano solo 20kcal. Vuol dire che 500 gr di insalata equivalgono ad una comune barretta che troviamo in commercio.
9)    Frutta: 4-5 porzioni al giorno; a pranzo, a cena e come spuntino rappresentano un notevole contributo al raggiungimento del nostro obiettivo. Fresca e dolce, è molto buona e fornisce un buon senso di sazietà. Comunque, attenzione a non superare le porzioni consigliate.
10)    Diminuire il condimento: l’olio extravergine d’oliva è sicuramente un ottimo condimento, da preferire sicuramente ad altri tipi di grassi. Tuttavia, bisogna essere parsimoniosi: tre-quattro cucchiaini al giorno andranno benissimo.
11)    Sale: meglio tenerne sotto controllo il consumo. Un suo elevato utilizzo può favorire la ritenzione idrica e far aumentare la pressione arteriosa. Prediligere le spezie per rendere gustose le pietanze.
12)    Zucchero: una bustina di zucchero apporta circa 30kcal. Per gli amanti del caffè, ad esempio, che ne consumano minimo 3 tazzine al giorno, vi è un aggiunta, senza accorgersene, di  circa 90kcal.
13)    Un ultimo importante consiglio: se c'è da perdere più di 3-4 kg, è conveniente affidarsi a "mani esperte".
La SUN annovera tra le sue strutture sanitarie l'Unità Operativa Complessa di Dietetica e Medicina dello Sport , che è unica nel suo genere. In tale struttura sono coniugate competenze professionali di Scienze Nutrizionali con quelle di Medicina dello Sport, tali da poter perseguire il raggiungimento del Benessere mediante una sana alimentazione e una controllata attività motoria.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT