Una guida 2.0 per visitare i siti archeologici a portata di smartphone

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Localizzati, imposta il tempo di visita disponibile, e MARA creerà il sito archeologico più interessante per te.

Smartphone come guide personalizzabili 2.0 per visitare i siti archeologici.  Con MARA, Mobile Augmented Reality In Archaeology, un prototipo per la fruizione assistita di siti archeologici attraverso dispositivi Android sviluppato dal Dipartimento di Lettere e Beni Culturali (DILBeC) e dal Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione (DIII) della Seconda Università degli studi di Napoli.
L’obiettivo è fornire ai visitatori, direttamente sul posto e con l’aiuto del solo dispositivo mobile, tutti gli elementi necessari per conoscere aree o monumenti spesso difficilmente comprensibili, perché conservati solo in minima parte. Un’ applicazione di questi servizi innovativi è stata sperimentata presso il Museo Archeologico Virtuale e il Parco Archeologico del sito dell’ antica Norba e anche all’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere, il secondo anfiteatro più grande sopravvissuto fino ai nostri giorni, e i cui resti non consentono di capire facilmente l’aspetto e la struttura architettonica di un tempo.

Come aiutare quindi i visitatori a orientarsi nei siti archeologici e ad avere una un’esperienza adeguata alle proprie aspettative? Il software M.A.R.A. mette a disposizione una serie di contenuti multimediali in base agli interessi di ciascun visitatore, crea itinerari in funzione del tempo a disposizione, alla posizione dell’utente e alle informazioni più interessanti. Sul proprio smartphone il visitatore può in questo modo avere una mappa del sito, i suoi punti d’interessi ovvero luoghi di particolare importanza accompagnate da diversi contenuti multimediali descrittivi e applicazioni di Realtà Aumentata e Virtuale che ricostruiscono il possibile aspetto originario dei resti. C’è poi anche la possibilità per gli utenti di selezionare i contenuti multimediali scattando una fotografia, che, analizzata dal sistema, è usata per ricercare eventuali contenuti multimediali collegati al punto fotografato.

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT