Classifiche università: anche al Sud ci sono miglioramenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ci preme sottolineare il disappunto per alcuni contenuti dell'articolo pubblicato dal Sole 24 Ore in data 2 gennaio 207 e relativo alla graduatoria degli Atenei italiani. In riferimento in particolare alla "classifica parziale sulla ricerca" riportata nell'articolo, i parametri utilizzati fanno riferimento a dati Anvur risalenti alla Vqr 2004-2010, mentre sarebbe stato sicuramente più opportuno attendere la pubblicazione della Vqr 2011-2014 prevista peraltro per la fine di gennaio, anche alla luce di quanto ufficializzato dalla stessa Agenzia nazionale di valutazione con comunicato del 19 dicembre 2016 in merito al divario sempre più ridotto rispetto al passato tra gli atenei italiani in termini di qualità della ricerca e di miglioramento nella qualità del reclutamento della docenza e che ha avuto come riscontro un considerevole incremento della quota premiale del Ffo per molte università del Sud Italia. Anche in riferimento agli indicatori relativi alla didattica si evidenzia che:

  • l'indicatore "Occupazione" penalizza le università meridionali che operano in un territorio certamente in difficoltà da questo punto di vista a prescindere dalla qualità della formazione impartita;
  • l'indicatore "Borse di studio" dipende dalle politiche di sostegno allo studio realizzate anche da altre istituzioni (in particolare le Regioni) e quindi non è certamente un indicatore in grado di misurare la qualità del lavoro svolto dalle università;
  • l'indicatore "Attrattività" misura la percentuale di studenti provenienti da altre regioni e quindi è pesantemente condizionato dall'ubicazione geografica del relativo ateneo.

Pertanto la pubblicazione ditale graduatoria, che posiziona la maggior parte delle università del Mezzogiorno ancora negli ultimi posti, sulla base della scelta di tali dati che non tengono conto del reale miglioramento in termini di qualità della didattica e della ricerca, potrebbe determinare un allontanamento degli stessi studenti che potrebbero abbandonare gli atenei delle regioni di origine. Alla luce di quanto predetto e dei dati Anvur a breve pubblicati, auspichiamo la possibilità di rielaborare una nuova e più realistica graduatoria.

Giuseppe Paolisso Rettore Università della Campania Luigi Vanvitelli
Gaetano Manfredi Rettore Università di Napoli Federico II
Pietro Navarra Rettore dell'Università di Messina
Elda Morlicchio Rettrice Università di Napoli L'Orientale
Fabrizio Micari Rettore Università di Palermo
Lucio D'Alessandro Rettore Università Suor Orsola Benincasa
Antonio Uricchio Rettore Università di Bari
Filippo De Rossi Rettore Università del Sannio

 

CHI SIAMO  |   PRIVACY  |  UNICAMPANIA.IT